Un forum in cui discutere di un po' di tutto tra amici.
 
IndiceIndice  GalleriaGalleria  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  
informo qualsiasi usufruitore della chatbox che è possibile leggere i messaggi precedentemente inviati cliccando su "archivi". se non si sa se può essere stato scritto qualcosa dall'ultima volta che si è entrati, è consigliabile utilizzarlo. grazie, lo staff ^^

 

 Storie di MG

Andare in basso 
AutoreMessaggio
zell95
GDR Master
GDR Master
zell95

Livello d'attenzione : Tutto apposto
Maschio Messaggi : 3619
Data d'iscrizione : 28.12.10
Età : 24

Scheda GDR
Master di Riferimento: zell95
Nome:
Livello:

Storie di MG Empty
MessaggioTitolo: Storie di MG   Storie di MG Empty2011-09-03, 18:37

capitolo 1

Quel giorno Nig stava camminando tranquillamente nel deserto, quando s' imbattè in una strana struttura di metallo, piena di persone strane con degli occhialini da nuoto che si muovevano correndo e sbraitando le une contro le altre in una lingua incomprensibile. Nig era incuriosito dal loro modo di fare e di agire nella lotta: per difendere la loro "tana" utilizzavano degli strani macchinari robotici che lottavano per loro contro i mostri del deserto! Una cosa pazzesca; perciò Nig decise di provare ad intrufolarsi nella loro "tana" per poter trovare qualche cosa di luccicante. Superate le guardie situate fuori dell' entrata, Nig cercò di muoversi con estrema legerezza e velocità (cosa che gli riusciva alquanto bene poichè è un Kyactus!) per raggiungere successivamente un' insolita stanzetta dentro la quale erano stanziati due forzieri molto particolari: erano dei forzieri con una specie di password. Nig notò che le scritte erano tutte inventate, o meglio che erano incomprensibili. "Se c'è un codice segreto, ci sarà un grande tesoro!" pensò subito, e decise così di forzare gli scrigni con i suoi aghi. Notando che la cosa non li scalfisse nemmeno, provò allora ad inserire la pass. con delle parole a caso. Prima provò con "aofrms"; poi con "iursiu" ed infine con "doegyt"; quando all' inserimento dell' ultima parola il forziere si illuminò... "BINGO!", pensò Nig ma la sua gioia si trasformò in terrore quando vide piombare dal soffitto un mostro terribilmente grande e peloso. "Aaaaargh! Si salvi chi può", urlò con tutto il fiato che aveva in gola, per poi darsi alla più sfrenata fuga mai vista finora. Scappando attirò l' attenzione di due albhed che passeggiavano tranquillamente per un corridoio; "rae sy luc'è xiammu?"[tradotto:Hei ma cos'è quello?", disse il primo; “caspny ih lyldic! huh se byna ihy piuhy lucy lra cey tahdnu em luju: bnahteysumu"[Sembra un cactus! Non mi pare una buona cosa che sia dentro il covo: prendiamolo] ribattè il secondo. Così Nig era rincorso da due albhed dalla faccia arrabbiata e da un mostro alquanto furioso. Sgattaiolando tra i corrdoi ad una velocità impressionante, Nig riuscì a seminare gli inseguitori e ad uscire dalla "tana".
"Fiuuuuuh! C'è mancato poco!" disse Nig appena si nascose nella sua casupola di legno. "Penso che non tenterò mai più di sgraffignare qualche oggetto senza aver prima chiesto il permesso".
Si conclude così il primo giorno di esplorazione di Nig.



capitolo 2

Nig stava tranquillamente andando a fare una passeggiata nell'isola del possente Gyaptus, quando incappò in un' astronave enorme a forma di drago… sapendo che Zell95 sarebbe intervenuto a moderare il post se fosse entrato nell astronave per cercare qualcosa, sorvolò sul particolare del dragone d' acciaio, per andare a trovare l' anziano Kyactus gigante. Quando arrivò sul luogo ove Gyaptus riposa solitamente, Nig s'accorse che c'era qualcuno che sbraitava contro il suo idolo: "Avanti zell, tocca a te!" e "Assaggia questo, Gyaptus: nessun mostro è mai resistito al mio Colpo del Delfino!" e decise così di avvicinarsi per sapere cosa succedeva... "AAAAAhhh! Renzokuken", sentì ad un tratto, e pensò: "Che cosa diavolo succede? Meglio avvicinarsi". Arrivò così dal grande Gyaptus che era sotto pesante attacco da parte da tre misteriosi stranieri: "Hei, ma quello... non è Zell?" Disse tra sè e sè Nig; "Ma gli altri due chi sono?", "Non importa, devo intervenire!". Gyaptus, che aveva sentito Nig urlare, gli disse: "Stai alla larga! Questi non sono certo nemici per te!", facendo così indietreggiare l' intrepido Kyactus. "CUORE DI PIETRAAAA!!!" Urlò lo straniero in nero prima di lanciarsi in una serie di attacchi potentissimi sferrati uno dietro l' altro al grande Gyaptus; "Hahaha! Credi di sconfiggermi così?" disse Gyaptus prima di schivare ogni colpo con una danza assai strana. "Ah sì? Beccatevi questo: 10,000 aghi!" continuò il gigante prima di lanciare una moltitudine di aghi agli aggressori che decisero di scappare: "É troppo forte: fuggiamo!", dissero prima di ritirarsi nel drago d' acciaio per poi volare via. Dopo essersi rimesso in sesto, Gyaptus si mise a chiaccherare con Nig dopo averlo fatto accomodare nella sua pozza d'acqua preferita:
"Allora, giovane Nig, perchè sei qui?" disse;
"Io ero solo venuto a trovarVi" rispose, "Ma quelli chi erano?" domandò;
"Beh, quelli erano solo dei guerrieri venuti qui per cercare di ottenere il mio potere" rispose il gigante;
"Il Tuo potere?" chiese Nig;
"Beh, sì: quando uno straniero riesce a battermi, ottiene il diritto di evocarmi come suo GF";
"E ci è mai riuscito nessuno?" chiese sempre più coinvolto Nig;
"Hemm... no, piccolo Nig; ma ora non è tempo di andare a casa? So che gli anziani del tuo villaggio non sono contenti che vieni qui da me: torna a casa."
"Va bene, allora a domani grandissimo Gyaptus: ciao!"
"Alla prossima Nig" disse Gyaptus prima di vedere Nig sparire olre la prima duna.
"Beh, veramente qualcuno riuscì a battermi oltre 100 anni fa: era un piccolo mago nero dalle armature assai particolari, ma non è importante che tu lo sappia, piccolo Nig"; disse Gyaptus tra sè e sè prima del calar del sole...



capitolo 3

In quei giorni Nig era sempre molto serio perchè non aveva mai niente da fare, così decise di andare nel giardino di casa , subito fuori all'oasi, per tagliare un po' le palme ed aggiustare i cespuglietti. Prese così una cesoia albhed (le uniche in commercio nel deserto) ed iniziò a tagliare un po' dappertutto, quando s' accorse di un brutto cactus in mezzo ai "cespugli". "Puah, che stupide piante i cactus, non sono in grado di fare niente, anche se la mia razza discende da essi... Ora ti taglio un po' d' aghi, così impari a rovinarmi il giardino!", disse Nig prima di prendere l' arnese; proprio mentre tagliò il primo ago, si levò un urlo: "Ahiaaa! 1000... Oops: 999 AGHIII" e poi dal cactus vennero sparati 999 aghi, tutti al povero Nig, che con una velocità mostruosa, riuscì a schivarli in tempo. "Mamma mia... allora quello non è un cactus...", disse Nig; "Certo che non lo sono, brutto demente!", ribattè la voce, quando ad un tratto, il cactus si girò e, con sorpresa di Nig, si rivelò essere un'affascinatissima Kyactus:
Nig si scusò subito con la Kyactus: "Hem, perdonami: credevo che fossi un inutile cactus...";
"Ma sei matto? Alloara avresti tagliato gli aghi ad un cactus, la pianta più bella del pianeta?", rispose la creatura;
"Certo, certo i cactocosi sono le piante più belle...", disse Nig ammaliato dalla straordinaria bellezza della Kyactus;
"E tu ti chiami..?", continuò Nig;
"Cacty", disse la Kyactus;
"E tu?", continuò;
"Nig; incantato", rispose con gli occhi a forma di cuore;
"Oh, smettila, e chiedi scusa al cactus",gli disse;
"Scusi, signor...?",disse Nig sognante;
"Sciocco, è ovvio che non sa parlare -.- ", lo rimproverò;
"Senti, io non ho niente da fare e te? Se stavi qui significa che ti stavi annoiando, giusto? Allora che ne dici di unirti alla mia squadra?, propose Nig tornato serio;
"Chi ti dice che non ho niente da fare? E Comunque hai ragione, mi stavo annoiando... Parlando della tua squadra, da chi è formata?", chiese interessata;
"Da me e.......[5 min. dopo]............[altri 5 min. dopo].......",disse Nig;
"Okay, Okay: verrò con te solo perchè mi fai pietà", disse la Kyactus.
"Oh, YEAH! Finalmente qualcuno con cui allenarmi; a proposito, che arma usi?, domandò;
"Io sono la più potente Evocatrice del mondo! Hahaha! No, in realtà sto studiando come apprendista dai saggi del villaggio, ma sarò la più forte!", rispose la Kyactus con gli occhi luccicanti.
Così Nig e la sua nuova amica nonchè compagna, Cacty, partirono per la prossima avventura.



capitolo 4

Nig e Cacty decisero così di tornare in esplorazione al deserto Albhed nella speranza di sgraff... emh.... di incontare qualcuno; appena giunti all' accampamento Albhed cercarono di non dare nell' occhio mentre cercavano di capire se ci fosse qualcuno.
"Nah, per me non c'è nessuno", disse Nig;
"Credi? Vale la pena rischiere: tanto gli Albhed hanno una certa affinità con le Kyactus affascinanti...", si vantò Cacty;
"-.- Sì, comunque ho notato che gli Albhed non si arrabbiano con noi, a meno che non entriamo nella loro base...", le fece notare Nig;
"Non importa, sono sicura che capiranno", disse di nuovo Cacty prima di avviarsi all' entrata dell' accampamento con fierezza;
"Hei, ma l' accampamento è davvero... deserto XD", disse Nig sperando di esser divertente;
"Ha ha, molto divertente; non fare lo stupido ed entriamo", ribattè Cacty davanti al portone d' accesso.
Così i due eroi entrarono e in poco tempo arrivarono alla sala comandi.
"Wow, strano: non c'è nessuno davvero!", notò Nig;
"Acuta osservazione, genio", rispose Cacty.
"Waaashhh!!!", sentirono i due Kyactus;
"Aaaah! Ora sto moolto meglio! Bere tutta quell' acqua!", disse una voce misteriosa;
"Hei, Cacty: nascondiamoci!", sussurrò Nig all' amica:
Cacty su nascose tra due enormi macchinari, mentre Nig si mimetizzò sotto i comandi della "tana".
"Bene, bene! Ora torniamo alla postazione di controllo", disse la voce, per poi apparire algi occhi dei due amici: era un Albhed di media statura dai capelli biondi e gli occhi, anzi: e gli occhialini installati in una mascherina sul colore azzurro.
Si diresse ai comandi ed iniziò a premere apparentemente a caso i pulsanti;
"Dannazione! Dannazione a te, Cid ed a tutte le stupidate che compri dai cinesi!", sbraitò l' Albhed prima di tirare un calcione sotto i comandi.
"Ahia!!! MA SEI MATTO?!?! Ouuuh mi hai fatto male, scellerato d'un pazzo!", urlò Nig;
"Hei, ma tu chi sei?", rispose l' albhed;
Così saltò fuori anche Cacty, che si mise tra Nig e lo sconosciuto e che urlò all' Albhed:
"Avanti, penna bianca! Fatti sotto, io non ho paura!"
"Hei, calma: non ho intenzione di farvi del male, piccolini; io sono Marenei e sono l' addeto di guardia alla base quando gli altri sono fuori a caccia.", disse Marenei;
"Piccolini? MA CHI TI CREDI DI ESSERE, SPILUNGONE?!?!", sbraitò Nig;
"E poi noi saremmo in grado di batterti in 4 e 4otto!", aggiunse Cacty;
"Dite? Allora dimostratemi che non siete di fanfaroni: diamoci dentro!", propose Marenei.
Così i due Kyactus attaccarono Marenei con il loro tipico attacco 1000 aghi, Marenei schivò abilmente l' attacco di Cacty, ma Nig andò a segno e subito l' albhed cadde a terra esausto.
"Beh, forse non siete proprio così piccolini, eh?", disse Marenei con un filo di voce;
"Hahaha! Visto? Comunque mi sei simpatico, anche se sei un po' deboluccio... ti va di unirti alla mia squadra?", disse il risoluto Nig;
"Hei, ma cos'è che chiunque incontri lo vuoi reclutare?", chiese Cacty;
"E va bene... tanto io con Cid ho chiuso: non lo sopporto più", rispose Marenei.
E così i tre nuovi amici lasciarono l' accampamento insieme, per partire per una nuova avventura.

[•••]"Marenei, sono tornato hahaha! Marenei? Marenei!?!?!?!?! DOVE DIAVOLO TI SEI CACCIATO?? AH, NON CREDERE DI PASSARLA LISCIA!!! CHI TENTA DI FREGARE CID RESTA GABBATO!!!! ME LA PAGHERAIIIIII!!!!!!!!"[•••]



capitolo 5

Nig, Cacty e Marenei passeggiano tranquilli nel deserto, quando ad un tratto sentono un tremendo botto:
"BOOOOOOM!!!".
"Wow! Ma cos' è?", dice Nid esterrefatto;
"Accidenti, non ho mai sentito niente di simile prima d' ora!", aggiunge Cacty ;
"È una diaboleria di Cid!! Scappiamo!!!", urla Marenei.
Proprio mentre Marenei ed i due Kyactus iniziano a scappare, un vortice di sabbia gli si scava da davanti, per poi far sbucare fuori un macchinario enorme.
"Hahahahahaha!", urla il macchinario; "Sono Cid, capo degli Albhed di questo deserto e, siccome tu, Marenei, non hai obbedito ai miei ordini, ne pagherai le conseguenze! Fratello, attacca il traditore!", sbraita Cid, dentro al macchinario;
"Ohi,ohi! Fratello è il figlio di Cid, ed è molto pericoloso!",dice Marenei ai compagni;
"Ah, sì? Beh, non mi fa paura!", dice l' intrepido Nig;
"Hmm………", sussura Cacty pensierosa.
E così, mentre i tre eroi si parlano, dal machinario viene catapultato fuori Fratello in persona, che atterra perfettamente davanti ai tre amici.
"Eccoti qua, Marenei. Ora ti stendo a te ed ai tuoi amici!", dice Fratello.
E Così inizia la lotta:
Fratello si lancia su Marenei sguainando la sua nuova arma, un Gunblade dalla lama stranamente rossa; Marenei si para dall' attacco tirando un calcio a Fratello, che schiva andando indierto; Nig sata sopra Fratello piombando dal cielo in picchiata: Fratello cade al suolo, schiacciato dall' impatto con Nig; Marenei intanto dice a Nig di allontanarsi, mentre mette nelle sue pistole una pietra Flare; Fratello usa "Trincea" proprio prima che Marenei gli scateni contro il suo potentissimo attacco "Pioggia di fuoco": una veriante dello "Shot", ovvero un centinaio di "Colpi Flare" sparati a raffica sul nemico. In mezzo a tutta la polvere scatenata dall' attaco di Marenei si vede ben poco: i due amici sembrano confusi e Fratello approfitta della confusione per scatenare la sua tecnica segreta: lo slashzuken, ossia una 20 di fendenti portati ad altissima velocità sul nemico; per Marenei c'è poco da fare: il nostro guerriero va a terra KO. Nig si scaraventa su Fratello urlando vendetta per l' amico esausto, ma l' indomabile Fratello scaglia il potente Colpo Imperiale contro l' eroe, che va anche lui KO. Fratello crede di aver vinto, ma non sa che la potente Cacty ha speso tutto il tempo del combattimento evocando Quetzal, l' uccello del fulmine, che lancia il suo attacco "Tempesta di Tuoni" sull' aggressore, che sviene sotto il potere del G.F. .
Cacty, Kyactus dalle mille risorse, usa "Reiz" e poi "Energia" sui due compagni battuti.
"Grazie, Cacty. Non credo che senza di te ce l' avremmo fatta", dice Marenei;
"Sei MI-TI-CAAA!", urla Nig all' amica;
"Beh, ho solo fatto il mio dovere..." dice Cacty arrossendo;
"AaAaAaAaaAaAaAaaa! Come vi siete permessi di battere mio figlio?? Ne pagherete le conseguenze!!!", sbraita Cid da dentro il macchinario scavatore, del quale i tre eroi s'erano completamente scordati.
"Quetzal, aiutaci: attacca quel coso!", dice Cacty rivolta al G.Effe, che subito scaglia una Tempesta di Tuoni sul mecchinario;
"Ma cosa? I comandi non rispondono! Dev' essere un sovraccarico di energia! Aiuto!", urla Cid prima di tentare di uscire dal macchinario che esplode.
"AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!! !!!", ulra Cid sparendo nel cielo.
"Wooow", dicono tutti e tre gli amici simultaneamente;
"Ed ora che ne facciamo di quello la?", dice Marenei ai due Kyactus indicando Fratello;
"Accidenti, non ne ho idea!", risponde Cacty dopo aver ringraziato dell' aiuto Quetzal, ed averlo fatto sparire;
"Io un' ideuzza ce l' avrei....", disse Nig sogghignando.
Così i tre amici se ne vanno, fieri di aver dato una bella lezione a Cid, e contenti di aver scoperto la potenza di Caty

[•••]"Hei, figlio mio", dice Cid "Ma cosa ti hanno fatto quei tre cattivoni?", continua Cid, parlando al figlio legato ad un palo senza alcun equipaggiamento e/o vestito, a parte le mutande;
"Dannati... ME LA PAGHERETE! QUESTO È UN AFFRONTO A CID ED A TUTTA LA SUA FAMIGLIA!!!", urla Cid dopo aver liberato Fratello;
"Non ti preoccupare, papà!", dice l' Albhed;
"Cosa intendi?", risponde Cid;
"Secondo te dove lo trovi un palo nel deserto? L' unoco che c'è è quello che abbiamo affisso noi e che indica che la via conduce a Lui", dice Fratello al padre;
"Haaan! Hehe per loro orammai non c'è più scampo!", conclude Cid



capitolo 6

Nig, Cacty e Marenei giungono così davanti ad una crepa nel deserto.
Nig:"Ma che diavolo è?";
Cacty:"Non ne ho la più pallida idea. Forse Marenei ne sa qualcosa";
Marenei:"Ah, parlate con me? Mi sembra di ricordare che all'accampamento albhed si parlasse di qualcosa che aveva a che fare con una crepa... ma non la ricordo...";
Nig:"Vabbè, non ha importanza: proseguiamo".
I tre amici si rimettono in cammino, quando ad un tratto Nig sente uno strano odore:
Nig:"*Sniff sniff* Puah, ma che SCHIFO! Marenei, avverti prima di fare certe schifezze!"
Marenai:"Hei, io non ho fatto NIENTE! Chiaro?"
Nig,Marenei:">.>"
...
Cacty:"Hei, come vi permettete, brutti screanzati!".
Quando a Nig cade addosso qualcosa: una sorta di liquido viscido lava Nig dalla testa ai piedi.
Nig:"Che schifo!!!"
Cacty e Marenei si girano, stufi delle lamentele del compagnao, ma si paralizzano completamente.
Nig:"Eh, ma che avete? Hei, mi sentite? Aiutatemi a togliere questa schifezza!"
Cacty, Marenei:"Ta-ta..ta....tu-tu-tu....!!!!!"
Nig:"Ma che diavolo?....aspettate, c'è qualcosa di grande e mostruoso dietro di me, vero?"
Nig si gira di scatto e si paralizza anche lui alla vista del possente ABYSS WORM.
Tutti:"SCAPPIAMO!!!"
I tre amici si mettono a correre, ma il mostro carica contro di loro e, con una codata, li spazza via.
Nig:"Addiooo!!!"
Marenei:"È stato bello conoscervi!!!!"
Cacty:"Eh,no! Quetzal, vieni a me!!"
Quetazal riesce a fermare Nig e Cacty, ma per Marenei non c'è niente da fare.
Nig:"Noo! Perchè!?! Perchè proprio a lui!?!"
Cacty:"Su, non ti preoccupare:non è stato possibile fare altro".
Nig:"Addio, Marenei...."



capitolo 7

Nig e Cacty, ormai soli nel deserto, proseguono il loro cammino nonostante abbattuti dalla perdita del compagno Marenei. Nig ha già cercato varie volte di convincere Cacty a tornare indietro per andare a trovare il compagno, ma Cacty è riuscita a fermarlo sempre. Dopo un po' a Cacty viene un' idea: andare alla cittadella...
Cacty:"Hei, Nig! Ho avuto una splendida idea: perchè non andiamo alla cittadella? Ho sentito che è un buon posto per chi, come noi, è in cerca di avventure";
Nig:" ... ".
I due amici si dirigono verso la fine del deserto, dove trovano una vecchia conoscenza...
???:"Chi va la? Alt, di qui non si passa! È il guardiano del telecristallo che vi parla!"
Cacty:"Io questa voce la conosco... Chi sei?!"
???:"Cacty?!?!?!"
Cacty:"In persona! E tu?"
Kaktus:"Ciao ragazzi! Come ve la passate?"
Cacty:"Bene, amico! Forse poi non così troppo: abbiamo da poco perso un amico per colpa d'un mostro"
Kaktus:"Ah... mi dispiace. Nig, e tu come te la cavi?
Nig:" ...Bene, grazie... "
Kaktus:"Sempre allegro come al solito, eh? Comunque, posso chiedervi cosa vi porta al Telecristallo?
Cacty:"Volevamo andare alla cittadella... è possibile?"
Kaktus:"Hm, contenti voi: la vita laggiù è assai difficile! Non credo che sia il posto per due come voi."
Cacty:"Kaktus, noi siamo pienamente convinti delle nostre scelte!"
Kaktus:"Solitamente il Telecristallo lo usano quelli della cittadella per arrivare al deserto, ma io che sono un vostro amico, potrò fare un'eccezione per voi."
Kaktus regala a Cacty e a Nig una Telelite.
Kaktus:"Alla prossima, amici! Ricordatevi di fare un salto al villaggio ogni tanto!"
Cacty:"Ciao!!! Hei,NIG!!! Saluta!!"
Nig:"Sì... ciao, Kaktus"

Nig e Cacty attivano il Telecristallo utilizzando la loro Telelite
Cacty:"Ecci, finalmente: la cittadella!"



capitolo 8

Così Nig e Cacty lasciano il Telecristallo per addentrarsi nella Cittadella, ma senza conoscerla finiscono per perdersi quasi subito. Così Cacty, dopo essersi presa un sacco di parole da Nig per averlo portato chissà dove, ferma il primo passante per chiedergli indicazioni su dove si trovi la Taverna di Irvine, ma non capisce niente se non un paio di risposte confuse.
Cacty:"Allora… se non ricordo male il tizio aveva detto di andare a destra e dopo la seconda curva e poi… sigh, non ne ho idea!";
Nig:"Ah, sciocca! Te l'avevo detto di far parlare me!".
Ma proprio in quel momento, mentre Nig sta per urlare contro Cacty, lei gli fa cenno che c'è qualcuno dietro a lui; Nig si gira e vede che c'è un uomo con una mano nel sacchetto, con una mano nel suo sacchetto.
Nig:"Cosa stavi facendo, brutto ladro?!" il tizio non risponde, ma si mette a correre in direzione opposta ai Kyactus, ma Cacty gli è già dietro le spalle; il ladro si arresta (perdonate la battuta, ma non ho resistito) e impugna il suo pugnale (ok, dopo questa mi rititro dalla carriera). Nig prenda la sua lancia e si (no, non dirò lancia) scaraventa sul nemico con tutta la sua furia; il ladro schiva Nig molto facilmente e corre via, ma Cacty lo colpisce con una magia Fire; il ladro viene scaraventato a terra dal colpo, ma non sembra accusare il colpo. Nig intanto ha avuto il tempo per rialzarsi esparare i suoi Mille Aghi contro il ladro, il quale riesce a schivarne una gran parte, ma si fa colpire in pieno un braccio; il ladro infila l'unica mano funzionante dietro la schiena e prorpio dopo scaglia due fire skin contro Nig e Cacty, i quali li schivano, ma perdono di vista il ladro, che scompare da un momento all'altro.
Nig:"Accidenti, ce lo siamo fatto scappare sotto al naso!";
Cacty:"Guarda se ti manca qualcosa, genio";
Nig infila un braccio nel suo sacco…
Nig:"Hei, ma non mi ha rubato niente! Anzi, ha lasciato questo biglietto!";
Cacty:"Cosa c'è scritto?";
Nig:"Sembra un invito, un invito ad andare alle Golden Saucer per una sfida di Schivata per domani! ma chi è l'idiota che assolda un ladro per consegnarci un invito?!";
Cacty:"Non lo so, ma non abbiamo tempo ora: dobbiamo andare a curarci e andare alla Taverna";
Nig:"Ma dai, abbiamo tutto il tempo che vogliamo: dopo esserci curati potremmo anche gareggiare: devono tenerci tanto che partecipiamo se han pagato quel tipo per invitarci!";
Cacty:"Ma non capisci che potrebbe essere una trappola? Sei un imprudente!";
Nig:"E allora? Cosa può succederci di male??";
Cacty:"Uff, ma perchè cerco di farti ragionare, tanto sei un ottuso e basta! E va bene, ci andremo, ma prima andremo in Taverna! Capito?";
Nig:"Evvai, sapevo che saresti stata d'accordo!"

Così i nostro eroi si dirigono verso l'infermeria, dopo che Nig ha chiesto informazioni ad un passante, e dopo si dirigono alla Taverna per riposare, per essere pronti ad affrontare la sfida che li attende



capitolo 9

Il giorno dopo, Nig e Cacty si svegliano la mattina presto e, dopo essersi preparati per il viaggio, escono dalla locanda dopo aver chiesto all'oste dove si trovi la Taverna di Irvine. Si mettono subito in cammino e dopo qualche minuto giungono alla tanto ambita taverna.
Nig apre la porta e si vede davanti Irvine, che sta sistemando un paio di fogli.
Irvine:"Benvenuti! Come posso esservi utile?";
Cacty:"Salve, siamo venuti qui per delle missioni!";
Irvine:"Ah, siete i secondi di oggi! Mi dispiace, ma per il momento ho finito le missioni! Potreste andare ad aiutare qualcuno che è già partito oppure aspettare che me ne arrivino altre.";
Nig:"Allora aspetteremo che ne arrivino altre. Tienicene una buona da parte, ok?";
Irvine:"Vedrò cosa posso fare, arrivederci".
Dopo essere usciti, Cacty rimprovera Nig perchè almeno sarebbero potuti andare ad aiutare qualcun'altro e dividere la ricompensa, ma Nig le ricorda che hanno una sfida da vincere. Così i due amici si trovano alle Porte della Città, e chiedono alle guardie dove andare per le Golden Saucer. Una delle due non sembra sapere cosa siano, ma l'altra indica ai due la strada da seguire.
Nig e Cacty si incamminano, ma a metà del viaggio vengono attaccati da due mostri: due Goblin. Nig salta su uno dei due nemici, trapassandolo con la sua lancia, mentre l'altro attacca Cacty, che si para con la sua asta, e che contrattacca lanciando una magia Tunder, che folgora il nemico sedutastante.
Nig:"Pfui, che mostri scadenti che si incontrano qui!";
Cacty:"Beh, non sottovalutarli! Potrebbe sempre esserci un'eccezione!";
Nig:"E di cosa ti preoccupi? …zitta! Guarda là!",
disse indicando un chocobo mezzo addormentato. Nig fa segno a Cacty di andargli dietro, così da poterlo acchiappare; i due sono sistemati, ma proprio mentre Nig sta per dare le ultime indicazioni a Cacty, il Chocobo si sveglia. Kuèèèèèè!!! La creatura sembra impazzita: spaventata dalla presenza dei due Kyactus, si mette a scalciare e beccare in tutte le direzioni, e finisce e buttare a terra cacty, ferendola ad un braccio; Nig intanto gli salta sopra, e si tiene stretto a lui. Il Chocobo, terrorizzato, si mette a correre come una furia verso una pietra enorme, e finisce per sbatterci contro. Nig continua a rimanergli appiccicato e lui si rialza e ricomincia a correre, ma stavolta si ferma subito, esausto per la lotta.
Nig, eccitato dalla cattura, lancia un grido di felicità:"Youuuuuu-huuuu!!!! Cacty, vieni qui, l'ho calmato!!!!".
Cacty, anche se un po' scossa, raggiunge il compagno, che la fa salire sul Chocobo assieme a lui.
Cacty:"Woah, che fortuna! Riusciamo a stare in due sul Chocobo! Andiamo a queste stupide Golden Saucer e facciamola finita!";
I due Kyactus arrivano ad un'enorme fossa, nella quale si erige una specie di albero enorme: finalmente le Golden Saucer!
Torna in alto Andare in basso
Mitico-Gian
Barone
Barone
Mitico-Gian

Livello d'attenzione : Tutto apposto
Maschio Messaggi : 668
Data d'iscrizione : 12.07.11
Età : 23
Località : Il Deserto

Storie di MG Empty
MessaggioTitolo: Re: Storie di MG   Storie di MG Empty2011-09-29, 20:17

capitolo 10

Dopo essere entrati alle Golden Saucer ed essere andati dove si svolge la prova di Schivata (ovviamente trovandola sala di fortuna), Nig e cacty notarono che c'era già qualcuno ad aspettarli.
???:"Finalmente! Era ora! Ci avete messo un sacco! VELOCIII!"
Nig e Cacty squadrarono il tipo che gli aveva urlato contro: era un uomo, un ninja presumibilmente poichè vestito di nero e in posa di meditazione.
Nig:"Chi sei? E perchè ci hai sfidati? Non sai chi siamo, e perchè ci sfidi?"
???:"Io sono Jacky, il ninja leggendario! Hahahaha!!"
Nig e Cacty, con perfetta intesa, si guradarono come per dire "Ma chi cavolo è??", proprio mentre dai lati della sala si aprirono dei buchi e delle fenditoie da dove stavano per uscire proiettili, frecce e stelle. Jacky appena vise cosa stava succedendo, creò delle copie di sè, circa 7.
La sfida era iniziata: da ogni angolo non si vedevano altro che attacchi. Nig e Cacty li schivarono abilmente, e dopo qualche minuto gli attacchi cessarono. Appena voltatisi, i due kyactus videro però il ninja a terra, agonizzante al suolo e senza nessuna delle sue copie ancora intera.
Nig:"Hei, hai perso! Non sei mica tanto forte!"
Jacky:"Stai zitto! Io sono IMBATTIBILE! L'ho fatto solo perchè non vi offendeste! Baaaah";
detto questo il ninja scomparve in una nuvola di fumo, lasciando i due kyactus sorpresi… sorpresi che sia stato in grado di realizzare una tecnica abbastanza complessa.
Usciti dalla sala, i due kyactus notarono un piedistallo, sopra al quale un trofeo li aspettava. Aveva una targhetta con su scritto "Trofeo Assassino".
Nig:"Bello! Ma "assassino" non si addice a nessuno dei due! (almeno spero)"
Dopo che Nig si prese la solita mazzata in testa, arrivò uno strano omettodal cappello a punta: un mago nero il quale disse ai due:"Ah, complimenti! Ora porto il vostro trofeo nella stanza giusta", e si portò via il trofeo, tutto in gran tranquillità.
Nig:"E se fosse stato un ladro?"
Cacty:"Beh, anche se fosse? Cosa ci importa di un trofeo? Su, andiamocene di qui!"
Nig:"Agli ordini, capo!"
*SBAM!*
Nig:"ahia, sigh"

Così i due kyactus se ne vaddo dalle Golden Saucer, in attesa della prossima missione, ignari del pericolo che li attende.
Mago nero:"Hm, quei due diventeranno interessanti, ma non sono ancora maturi… basta aspettare *slurp*"
Torna in alto Andare in basso
http://www.carlocrozz.it
 
Storie di MG
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
General Forum :: Generale :: Off Topic :: Storie-
Vai verso: